Curiosità

da sapere sulla Pasta e sulle spezie

Lo sapevate che gli Spaghetti ...?
Secondo una leggenda, nel lontano 1292 Marco Polo ha portato gli spaghetti dalla Cina.
In realtà, in un documento risalente al 1154, il geografo arabo Al-Idrin ha parlato di un "cibo di farina in forma di fili " chiamato triyah confezionato a Palermo.

Questo alimento, con i sui carboidrati complessi a lento assorbimento, impedisce improvvisi picchi di zucchero nel sangue e, rispetto ad altri alimenti con molto zucchero, garantisce una sazietà quasi immediata e prolungata a causa della presenza di amido.
L'amido è un tipo di carboidrato che non entra nel flusso sanguigno immediatamente ma viene digerito più lentamente, smorzando quasi subito il senso di fame. Con il suo basso indice glicemico riduce la possibilità di condizioni pre-diabetiche. Inoltre i carboidrati complessi sono adatte per chi soffre di pressione alta.


Alcune curiosità sulle spezie:
Coriandolo
Con il nome "coriandolo " si indicano i pezzi di carta colorata lanciati durante i festeggiamenti del Carnevale. Il nome risale al Rinascimento, quando si usava lanciare zucchero satinato o semi di coriandolo in occasione di matrimoni e sfilate di Carnevale.


Salvia
I Romani, consideravano la salvia una pianta sacra e praticavano un rito particolare per la raccolta: infatti, il raccolto doveva essere fatto a piedi nudi, con indosso una tunica bianca e senza l'utilizzo di oggetti in ferro.
Un altro nome per questa erba è Salvia salvatrix ( "saggio che salva "), conferito dalla Scuola Medica di Salerno nel Medioevo per le sue proprietà benefiche.
Una leggenda cristiana spiega le ragioni delle sue qualità riconosciute fin dall'antichità: i fiori di salvia sarebbero stati riparo per Gesù Bambino durante la fuga verso l'Egitto.